Home » Italia » Banche » Banca Popolare del Mezzogiorno

Banca Popolare del Mezzogiorno

Banca Popolare del Mezzogiorno
Codice ABI05256
Sportelli bancari0
Direzione GeneraleVia Napoli 60
88900 Crotone KR
Ragione SocialeBanca Popolare del Mezzogiorno SpA
Partita IVA01153230360
Albo delle Banchenumero5704del03/11/2008
Cancellazione albo24/11/2014

La Banca Popolare del Mezzogiorno nasce il 3 novembre del 2008 dalla fusione tra Banca Popolare di Crotone e Banca Popolare del Materano.

La Banca Popolare di Crotone nasce nel 1886 a Crotone per volontà di un gruppo di cittadini allo scopo di favorire lo sviluppo del commercio e delle piccole imprese crotonesi.

La Banca Popolare del Materano trae le sue origini dalla Banca Mutua Popolare di Matera, una antica istituzione bancaria sorta il 24 aprile 1881. Negli anni ‘70, la Banca incrementa la sua presenza sul territorio supportando la crescita dell’economia locale per entrare nel 1995 a far parte del Gruppo bancario Banca popolare dell’Emilia Romagna.

La Banca Popolare del Mezzogiorno è stata cancellata dall'Albo delle Banche in data 24/11/2014 ed è stata incorporata in BANCA POPOLARE DELL'EMILIA ROMAGNA - SOCIETA' COOPERATIVA.

Emergenza CarteBlocco carte di credito e Bancomat
Sito istituzionalewww.bpmezzogiorno.it

Vedi anche

Banche in Italia con i codici ABI e CAB delle Filiali ed Agenzie. Sportelli bancari per area geografica.

Numeri di blocco carte di pagamento attivi 24 ore su 24. Carte di credito e Bancomat.

Statistiche demografiche dell'Italia con i grafici dell'andamento della popolazione, censimenti, piramide delle età e flussi migratori.

Calcola il Codice Fiscale di una persona nata in Italia o all'estero, con verifica inversa.

Scuole in Italia pubbliche e private di ogni ordine e grado, per area geografica e per tipologia.

PiemonteValle d'AostaLombardiaTrentino-Alto AdigeVenetoFriuli Venezia GiuliaLiguriaEmilia-RomagnaToscanaUmbriaMarcheLazioAbruzzoMoliseCampaniaPugliaBasilicataCalabriaSiciliaSardegna
© 2016 Gwind srl · Note Legali · Strumenti · Contatti
Seguici suFacebook  Google+  Twitter