Tuttitalia | nonsoloCAP | Blog | Calcolo Codice Fiscale
Home » Italia » Lazio » Provincia di Roma » Roma » Rischio sismico e Classificazione climatica
Roma

Rischio sismico e classificazione climatica di Roma

Le zone sismiche assegnate al territorio dei Municipi di Roma per la normativa edilizia e la zona climatica per la regolamentazione degli impianti termici.

Rischio sismico di Roma

La classificazione sismica del territorio nazionale ha introdotto normative tecniche specifiche per le costruzioni di edifici, ponti ed altre opere in aree geografiche caratterizzate dal medesimo rischio sismico.

In basso Ŕ riportata la zona sismica per il territorio di Roma, indicata nell'Ordinanza del Presidente del Consiglio dei Ministri n. 3274/2003, aggiornata con la Delibera della Giunta Regionale del Lazio n. 387 del 22 maggio 2009.

L'analisi della sismicitÓ storica dell'area di Roma Capitale evidenzia che i danneggiamenti risentiti dalle costruzioni durante gli eventi sismici sono differenti nelle diverse zone del territorio. Ad esempio, i valori di accelerazione al suolo (ag) della zona costiera (Ostia) differiscono significativamente da quelli delle zone in prossimitÓ dei Colli Albani o dei Monti Tiburtini e Prenestini.

Per questi motivi, la classificazione in zone sismiche Ŕ stata definita tenendo conto dei confini territoriali dei diciannove Municipi di Roma pi¨ l'isola amministrativa del Municipio XX.

Zona sismica
2B
Zona con pericolositÓ sismica media dove possono verificarsi terremoti abbastanza forti. La sottozona 2B indica un valore di ag < 0,20g.
Comprende le aree territoriali dei Municipi V, VI, VII, VIII, IX, X, XI e XII di Roma.
Zona sismica
3A
Zona con pericolositÓ sismica bassa, che pu˛ essere soggetta a scuotimenti modesti. La sottozona 3A indica un valore di ag ≥ 0,10g.
Comprende le aree territoriali dei Municipi I, II, III e IV pi¨ i Municipi XIII, XV, XVI, XVII, XVIII, XIX e XX di Roma.
Zona sismica
3B
Zona con pericolositÓ sismica bassa, che pu˛ essere soggetta a scuotimenti modesti. La sottozona 3B indica un valore di ag < 0,10g.
Comprende l'area territoriale dell'isola amministrativa del Municipio XX di Roma.

I criteri per l'aggiornamento della mappa di pericolositÓ sismica sono stati definiti nell'Ordinanza del PCM n. 3519/2006, che ha suddiviso l'intero territorio nazionale in quattro zone sismiche sulla base del valore dell'accelerazione orizzontale massima su suolo rigido o pianeggiante ag, che ha una probabilitÓ del 10% di essere superata in 50 anni.

Zona
sismica
Fenomeni riscontratiAccelerazione con probabilitÓ di superamento del 10% in 50 anni
1Zona con pericolositÓ sismica alta.
Indica la zona pi¨ pericolosa, dove possono verificarsi forti terremoti.
ag ≥ 0,25g
2Zona con pericolositÓ sismica media, dove possono verificarsi terremoti abbastanza forti.0,15 ≤ ag < 0,25g
3Zona con pericolositÓ sismica bassa, che pu˛ essere soggetta a scuotimenti modesti.0,05 ≤ ag < 0,15g
4Zona con pericolositÓ sismica molto bassa.
E' la zona meno pericolosa, dove le possibilitÓ di danni sismici sono basse.
ag < 0,05g

Puoi anche confrontare fra loro il rischio sismico dei comuni della Provincia di Roma in un'unica tabella.

Classificazione climatica di Roma

La classificazione climatica dei comuni italiani Ŕ stata introdotta per regolamentare il funzionamento ed il periodo di esercizio degli impianti termici degli edifici ai fini del contenimento dei consumi di energia.

In basso Ŕ riportata la zona climatica per il territorio di Roma, assegnata con Decreto del Presidente della Repubblica n. 412 del 26 agosto 1993.

Zona climatica
D
Periodo di accensione degli impianti termici: dal 1 novembre al 15 aprile (12 ore giornaliere), salvo ampliamenti disposti dal Sindaco.
Gradi-giorno
1.415
Il grado-giorno (GG) di una localitÓ Ŕ l'unitÓ di misura che stima il fabbisogno energetico necessario per mantenere un clima confortevole nelle abitazioni.
Rappresenta la somma, estesa a tutti i giorni di un periodo annuale convenzionale di riscaldamento, degli incrementi medi giornalieri di temperatura necessari per raggiungere la soglia di 20 °C.
Pi¨ alto Ŕ il valore del GG e maggiore Ŕ la necessitÓ di tenere acceso l'impianto termico.

Il territorio italiano è suddiviso nelle seguenti sei zone climatiche che variano in funzione dei gradi-giorno indipendentemente dall'ubicazione geografica.

Zona
climatica
Gradi-giornoPeriodoNumero di ore
Acomuni con GG ≤ 6001° dicembre - 15 marzo6 ore giornaliere
B600 < comuni con GG ≤ 9001° dicembre - 31 marzo8 ore giornaliere
C900 < comuni con GG ≤ 1.40015 novembre - 31 marzo10 ore giornaliere
D1.400 < comuni con GG ≤ 2.1001° novembre - 15 aprile12 ore giornaliere
E2.100 < comuni con GG ≤ 3.00015 ottobre - 15 aprile14 ore giornaliere
Fcomuni con GG > 3.000tutto l'annonessuna limitazione

Puoi anche confrontare fra loro la classificazione sismica dei comuni della Provincia di Roma in un'unica tabella.

Le classificazioni dei Comuni vicini

Fonte Nuova 15,0km | Ciampino 15,9km | Frascati 18,7km | Mentana 19,3km | Monterotondo 19,5km | Formello 20,3km | Riano 21,3km | Marino 21,3km | Grottaferrata 21,4km | Sacrofano 21,8km | Guidonia Montecelio 22,0km | Monte Porzio Catone 22,3km | Castel Gandolfo 23,3km | Sant'Angelo Romano 23,7km | Albano Laziale 24,0km | Monte Compatri 24,1km | Castelnuovo di Porto 24,1km | Rocca di Papa 24,1km | Colonna 24,1km | Anguillara Sabazia 26,0km | Fiumicino 26,1km | Tivoli 26,9km | Campagnano di Roma 27,0km | Pomezia 27,1km | Zagarolo 28,3km | Gallicano nel Lazio 28,8km | San Gregorio da Sassola 32,3km | Ardea 33,7km | Trevignano Romano 33,9km | Poli 34,1km | Palestrina 34,8km | Castel San Pietro Romano 35,0km
In grassetto sono riportati i comuni confinanti. Le distanze sono calcolate in linea d'aria dal centro urbano. Vedi l'elenco completo dei comuni limitrofi a Roma ordinati per distanza.
Provincia di FrosinoneProvincia di LatinaProvincia di RietiProvincia di RomaProvincia di Viterbo
© 2013 Gwind srl · p.iva 03247720794 · Note Legali · Strumenti · Contatti
Seguici suFacebook  Google+  Twitter