Home » Italia » Variazioni Amministrative » Nuovi Comuni 2015

Nel corso del 2015 sono state approvate 7 fusioni di comuni, di cui una per incorporazione, per un totale di 17 comuni soppressi.

Il numero complessivo dei comuni italiani è diminuito di undici unità, passando da 8.057 a 8.046 comuni.

Le regioni interessate ai processi di fusione di comuni nel 2015 sono state Friuli Venezia Giulia (1), Lombardia (2), Toscana (1) e Trentino-Alto Adige (3).

Il 25 novembre il piccolo comune di Menarola è stato aggregato al comune di Gordona, dando il via alla prima fusione di comuni per incorporazione.

La tabella 1 riporta i comuni formalmente istituiti per fusione nel 2015.

RegioneProvNuovo Comune
o incorporante
Comuni originari
residenti al
31/12/2014
Friuli Venezia Giulia
1 fusione, 2 soppressi
-1 comuni
PNValvasone Arzene
Istituito il 1° gennaio 2015
1.819
2.180
3.999
Lombardia
2 fusioni, 3 soppressi
-2 comuni
LCLa Valletta Brianza
Istituito il 30 gennaio 2015
1.799
2.940
4.739
SOGordona
Fusione per incorporazione
(25 novembre 2015)
1.887
46
1.933
Toscana
1 fusione, 2 soppressi
-1 comuni
LUSillano Giuncugnano
Istituito il 1° gennaio 2015
471
638
1.109
Trentino-Alto Adige
3 fusioni, 10 soppressi
-7 comuni
TNPredaia
Istituito il 1° gennaio 2015
1.630
515
3.024
721
733
6.623
TNSan Lorenzo Dorsino
Istituito il 1° gennaio 2015
438
1.154
1.592
TNValdaone
Istituito il 1° gennaio 2015
293
575
328
1.196
Tabella 1: nuovi comuni istituiti nel 2015 mediante fusione

Il processo di fusione di due o più comuni contigui è disciplinato dagli articoli 15 e 16 del D.Lgs. n.267/2000 "Testo unico delle leggi sull'ordinamento degli enti locali"[1].

Tali articoli fanno riferimento agli articoli 117 e 133 della Costituzione Italiana e dispongono che spetta esclusivamente alle Regioni modificare le circoscrizioni territoriali dei comuni e istituirne di nuovi mediante fusione.

L'obbligo per il legislatore regionale è quello di "sentire le popolazioni interessate" al processo di modifica territoriale mediante lo strumento del referendum consultivo.

La Legge n.56/2014 di riforma degli enti locali[2] ha introdotto ulteriori disposizioni e misure agevolative ed organizzative in materia di fusioni di comuni, in particolare ai commi da 116 a 134 dell'art.1.

Le funzioni amministrative dei nuovi comuni riportati in tabella 1 sono state esercitate da commissioni straordinarie rimaste in carica fino alle elezioni amministrative 2015.

Vedi anche

Piramide delle età Trentino-Alto Adige 2016 grafico con la distribuzione della popolazione per età, sesso e stato civile.

Le Elezioni Amministrative 2015 con l'elenco dei comuni al voto per il rinnovo degli organi istituzionali.

Andamento demografico Italia con movimento naturale e flussi migratori della popolazione.

Le Città Metropolitane sono 14 enti di area vasta che hanno sostituito le omonime province.

Comuni con meno di 150 abitanti per popolazione, superficie territoriale, densità e altitudine.

PiemonteValle d'AostaLombardiaTrentino-Alto AdigeVenetoFriuli Venezia GiuliaLiguriaEmilia-RomagnaToscanaUmbriaMarcheLazioAbruzzoMoliseCampaniaPugliaBasilicataCalabriaSiciliaSardegna
© 2016 Gwind srl · Note Legali · Strumenti · Contatti
Seguici suFacebook  Google+  Twitter