Home » Italia » Variazioni Amministrative » Nuovi Comuni 2017

Nel 2017 sono state approvate 13 fusioni di comuni, di cui quattro per incorporazione, per un totale di 26 comuni soppressi.

Il numero complessivo dei comuni italiani è diminuito di diciassette unità, passando da 7.998 a 7.982 comuni.

Le regioni interessate ai processi di fusione di comuni nel 2017 sono Emilia-Romagna (1), Lombardia (3), Marche (4), Piemonte (1), Toscana (3) e Veneto (1).

Approvate le fusioni di Abetone Cutigliano e Colli al Metauro, nonostante l'esito dei referendum consultivi nei comuni interessati non fosse stato favorevole all'unanimità.

La tabella 1 riporta i comuni formalmente istituiti per fusione nel 2017.

RegioneProvNuovo Comune
o incorporante
Comuni originari
residenti al
31/12/2015
Emilia-Romagna
1 fusione, 2 soppressi
-1 comuni
FETerre del Reno
Istituito il 1° gennaio 2017
3.266
6.853
10.119
Lombardia
3 fusioni, 5 soppressi
-4 comuni
COAlta Valle Intelvi
Istituito il 1° gennaio 2017
1.447
977
461
2.885
COSan Fermo della Battaglia
Fusione per incorporazione
(1° gennaio 2017)
2.973
4.709
7.682
MNSermide e Felonica
Fusione per incorporazione
(1° marzo 2017)
1.359
6.189
7.548
Marche
4 fusioni, 10 soppressi
-7 comuni
MCFiastra
Fusione per incorporazione
(1° gennaio 2017)
121
559
680
MCValfornace
Istituito il 1° gennaio 2017
202
866
1.068
PUColli al Metauro
Istituito il 1° gennaio 2017
2.893
6.925
2.634
12.452
PUTerre Roveresche
Istituito il 1° gennaio 2017
967
2.028
1.022
1.388
5.405
Piemonte
1 fusione, 1 soppressi
-1 comuni
BIPettinengo
Fusione per incorporazione
(1° gennaio 2017)
1.462
93
1.555
Toscana
3 fusioni, 6 soppressi
-3 comuni
PTAbetone Cutigliano
Istituito il 1° gennaio 2017
621
1.488
2.109
PTSan Marcello Piteglio
Istituito il 1° gennaio 2017
1.683
6.416
8.099
SIMontalcino
Istituito il 1° gennaio 2017
5.093
853
5.946
Veneto
1 fusione, 2 soppressi
-1 comuni
VIVal Liona
Istituito il 18 febbraio 2017
1.862
1.178
3.040
Tabella 1: nuovi comuni istituiti nel 2017 mediante fusione

La tabella 2 riporta i comuni che saranno istituiti negli anni successivi e per i quali è stata definita la data di istituzione nel relativo progetto di legge.

RegioneProvNuovo Comune
o incorporante
Comuni originari
residenti al
31/12/2015
Trentino-Alto Adige
6 fusioni, 16 soppressi
-11 comuni
TNAlta Val di Non
Sarà istituito il 1° gennaio 2020
*in attesa della legge regionale
625
1.448
464
2.537
TNNovella
Sarà istituito il 1° gennaio 2020
741
340
701
1.245
620
3.647
TNSan Michele all'Adige
Fusione per incorporazione
(1° gennaio 2020)
616
3.042
3.658
TNSèn Jan di Fassa
Sarà istituito il 1° gennaio 2018
*in attesa della legge regionale
2.282
1.263
3.545
TNTerre d'Adige
Sarà istituito il 1° gennaio 2019
1.398
1.733
3.131
TNVille di Fiemme
Sarà istituito il 1° gennaio 2020
1.098
647
850
2.595
Tabella 2: nuovi comuni che saranno istituiti negli anni successivi

La tabella 3 riporta i comuni che hanno risposto Sì al quesito del referendum consultivo sulla loro fusione, ma per i quali non è ancora nota la data di istituzione.

RegioneProvNuovo Comune
o incorporante
Comuni originari
residenti al
31/12/2015
Abruzzo
1 fusione, 3 soppressi
-2 comuni
PENuova Pescara
Referendum: 25 maggio 2014
53.738
121.014
19.366
194.118
Tabella 3: nuovi comuni oggetto di fusione, ma non ancora istituiti

Il processo di fusione di due o più comuni contigui è disciplinato dagli articoli 15 e 16 del D.Lgs. n.267/2000 "Testo unico delle leggi sull'ordinamento degli enti locali"[1].

Tali articoli fanno riferimento agli articoli 117 e 133 della Costituzione Italiana e dispongono che spetta esclusivamente alle Regioni modificare le circoscrizioni territoriali dei comuni e istituirne di nuovi mediante fusione.

L'obbligo per il legislatore regionale è quello di "sentire le popolazioni interessate" al processo di modifica territoriale mediante lo strumento del referendum consultivo.

La Legge n.56/2014 di riforma degli enti locali[2] ha introdotto ulteriori disposizioni e misure agevolative ed organizzative in materia di fusioni di comuni, in particolare ai commi da 116 a 134 dell'art.1.

Le funzioni amministrative dei nuovi comuni riportati in tabella 1, eccetto le fusioni per incorporazione, sono esercitate da commissioni straordinarie che rimarranno in carica fino alle elezioni amministrative 2017.

Vedi anche

Piramide delle età Marche 2016 grafico con la distribuzione della popolazione per età, sesso e stato civile.

Le Elezioni Amministrative 2017 con i sindaci eletti e l'elenco dei comuni al voto per regione e provincia.

Andamento demografico Italia con movimento naturale e flussi migratori della popolazione.

Le Città Metropolitane sono 14 enti di area vasta che hanno sostituito le omonime province.

Comuni con meno di 150 abitanti per popolazione, superficie territoriale, densità e altitudine.

PiemonteValle d'AostaLombardiaTrentino-Alto AdigeVenetoFriuli Venezia GiuliaLiguriaEmilia-RomagnaToscanaUmbriaMarcheLazioAbruzzoMoliseCampaniaPugliaBasilicataCalabriaSiciliaSardegna
© 2017 Gwind srl · Note Legali · Strumenti · Contatti
Seguici suFacebook  Google+  Twitter