Home » Italia » Abruzzo » Provincia di Chieti » Fallo » Statistiche » Censimenti 1861-2011

Censimenti popolazione Fallo 1861-2011

Andamento demografico storico dei censimenti della popolazione di Fallo dal 1861 al 2011. Variazioni percentuali della popolazione, grafici e statistiche su dati ISTAT.

Il comune ha avuto in passato delle variazioni territoriali. I dati storici sono stati elaborati per renderli omogenei e confrontabili con la popolazione residente nei nuovi confini.

Grafico andamento storico popolazione Comune di Fallo (CH)

I censimenti generali della popolazione italiana hanno avuto cadenza decennale a partire dal 1861 fino al 2011, con l'eccezione del censimento del 1936 che si tenne dopo soli cinque anni per regio decreto n.1503/1930. Inoltre, non furono effettuati i censimenti del 1891 e del 1941 per difficoltà finanziarie il primo e per cause belliche il secondo.

Dal 2018 l'Istat ha attivato il censimento permanente della popolazione, una nuova rilevazione censuaria che ha una cadenza annuale e non più decennale. A differenza del censimento tradizionale, che effettuava una rilevazione puntuale di tutti gli individui e le famiglie, il nuovo metodo si basa sulla combinazione di rilevazioni campionarie e dati provenienti da fonte amministrativa trattati statisticamente.

Variazione percentuale popolazione ai censimenti dal 1861 al 2011

Le variazioni della popolazione di Fallo negli anni di censimento espresse in percentuale a confronto con le variazioni della provincia di Chieti e della regione Abruzzo.

Grafico variazione percentuale della popolazione Comune di Fallo (CH)

Dati popolazione ai censimenti dal 1861 al 2011

CensimentoPopolazione
residenti
Var %Note
num.annodata rilevamento
186131 dicembre836-Il primo censimento della popolazione viene effettuato nell'anno dell'unità d'Italia.
187131 dicembre874+4,5%Come nel precedente censimento, l'unità di rilevazione basata sul concetto di "famiglia" non prevede la distinzione tra famiglie e convivenze.
188131 dicembre931+6,5%Viene adottato il metodo di rilevazione della popolazione residente, ne fanno parte i presenti con dimora abituale e gli assenti temporanei.
190110 febbraio956+2,7%La data di riferimento del censimento viene spostata a febbraio. Vengono introdotte schede individuali per ogni componente della famiglia.
191110 giugno1.058+10,7%Per la prima volta viene previsto il limite di età di 10 anni per rispondere alle domande sul lavoro.
19211 dicembre801-24,3%L'ultimo censimento gestito dai comuni gravati anche delle spese di rilevazione. In seguito le indagini statistiche verranno affidate all'Istat.
193121 aprile794-0,9%Per la prima volta i dati raccolti vengono elaborati con macchine perforatrici utilizzando due tabulatori Hollerith a schede.
193621 aprile787-0,9%Il primo ed unico censimento effettuato con periodicità quinquennale.
19514 novembre713-9,4%Il primo censimento della popolazione a cui è stato abbinato anche quello delle abitazioni.
10°196115 ottobre610-14,4%Il questionario viene diviso in sezioni. Per la raccolta dei dati si utilizzano elaboratori di seconda generazione con l'applicazione del transistor e l'introduzione dei nastri magnetici.
11°197124 ottobre391-35,9%Il primo censimento di rilevazione dei gruppi linguistici di Trieste e Bolzano con questionario tradotto anche in lingua tedesca.
12°198125 ottobre342-12,5%Viene migliorata l'informazione statistica attraverso indagini pilota che testano l'affidabilità del questionario e l'attendibilità dei risultati.
13°199120 ottobre217-36,5%Il questionario viene tradotto in sei lingue oltre all'italiano ed è corredato di un "foglio individuale per straniero non residente in Italia".
14°200121 ottobre162-25,3%Lo sviluppo della telematica consente l'attivazione del primo sito web dedicato al Censimento e la diffusione dei risultati online.
15°20119 ottobre146-9,9%Il Censimento 2011 è il primo censimento online con i questionari compilati anche via web ed anche l'ultimo censimento di tipo tradizionale con rilevazione a cadenza decennale.

Censimenti dei comuni vicini

Civitaluparella 2,2km | Borrello 2,7km | Villa Santa Maria 2,8km | Montelapiano 3,0km | Quadri 3,3km | Rosello 4,7km | Roio del Sangro 5,1km | Montebello sul Sangro 5,4km | Pietraferrazzana 5,4km | Monteferrante 5,7km | Pescopennataro (IS) 7,1km | Montenerodomo 7,2km | Pennadomo 7,4km | Pizzoferrato 7,5km | Colledimezzo 7,7km | Sant'Angelo del Pesco (IS) 8,4km | Montazzoli 8,8km | Gamberale 10,3km | Torricella Peligna 11,0km | Bomba 11,3km
In grassetto sono riportati i comuni confinanti. Le distanze sono calcolate in linea d'aria dal centro urbano. Vedi l'elenco completo dei comuni limitrofi a Fallo ordinati per distanza.
Provincia dell'AquilaProvincia di TeramoProvincia di PescaraProvincia di Chieti
© 2022 Gwind srl · Note Legali · Privacy Policy · Strumenti · Contatti
Seguici suFacebook  Twitter